I 5 migliori dolci tipici del Trentino-Alto Adige

“Nulla va sprecato”. La gastronomia della nostra amata Trentino-Alto Adige si basa su un principio di cucina contadina, semplice ma al contempo gustosa ed invitante.

Abbiamo elencato per voi 5 dolci tipici di questa bellissima regione:

  1. Strudel di mele:

Non poteva non occupare il primo posto, il dolce contenente l’ingrediente fondamentale del Trentino-Alto Adige. Un ripieno di mele, pinoli e uvetta aromatizzata alla cannella riempiono una sfoglia ricoperta a volte con dello zucchero a velo.

  1. Strauben o Fortaie:

L’origine di questo dolce proviene dalla cucina degli Asburgo che ha influenzato la gastronomia Trentina durante il dominio austriaco. Tipico del carnevale ma non solo. Nella cultura ladina la tradizione nuziale voleva che le “Fortaies” venissero messe in tavola la sera in cui lo sposo arrivava nella casa della futura moglie per preparare il matrimonio. Era tradizione che in quella sera gli amici dello sposo, i vicini o altri interessati alla ragazza andassero a rubare le “Fortaies”.

“Strauben” significa “arricciare”. Generalmente vengono serviti con una spolverata di zucchero a velo e con una bella cucchiaiata di marmellata di ribes rossi o nutella.

  1. Smacafam:

In dialetto trentino la traduzione è “schiaccia fame”.  Si tratta di una torta morbida salata farcita generalmente con lardo e pasta di lucanica. Tuttavia, viene presentata in diverse varianti ed è una pietanza semplice ma al contempo molto sostanziosa.

  1. Zelten:

È buono, è sano. Questa volta l’origine del nome deriva dalla parola “selten” che in lingua tedesca significa “ogni tanto, raramente”. Il Zelten infatti, viene preparato in occasione del Natale. Impasto morbido in Trentino, impasto compatto e ricco di frutta secca la versione altoatesina. È molto difficile trovare una ricetta generale. Esistono molteplici varianti in ogni valle del trentino ed ogni famiglia ha il suo piccolo segreto.

  1. Sacher:

Per concludere, la torta al cioccolato per antonomasia. Ringraziamo tutti Franz Sacher, apprendista cuoco adolescente che nel 1832 creò questo dolce per deliziare gli ospiti a corte durante un pranzo ufficiale alla corte del Principe Metternich. Gli ospiti rimasero estasiati da quest’ unione di cioccolato e marmellata e questo dolce fu battezzato con il nome del ragazzo.

Tante altre sono le specialità culinarie tipiche di questa Regione. Ogni valle ed ogni paese ha le sue varianti e le sue piccole differenze. Non smetteremo mai di sottolineare quanto la nostra Trentino, forte ed indipendente, abbia da offrire a chi, con curiosità, interesse e rispetto, voglia scoprire i segreti di un territorio legato da sempre alle proprie usanze ed alle proprie tradizioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

Sara  ThoMas

Leave a Comment

Questo Sito Web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. Continuando ad utilizzare questo sito Web stai implicitamente autorizzando l'utilizzo dei cookies. Per accettare in via permanente e rimuovere questo avviso, fai click su 'ACCETTO'.
Maggiori informazioni sulla pagina del nostro Centro Privacy.